La Quattro B ha avviato da qualche anno l’implementazione di un sistema di rintracciabilità certificato, con la convinzione che costituisce uno strumento indispensabile per:

  • valorizzare le particolari caratteristiche di prodotto, quali l’origine/territorialità e le sue caratteristiche peculiari di gusto e sapore,

  • soddisfare le aspettative del cliente e del consumatore finale.

Il sistema di rintracciabilità è in grado di dare un importante contributo alla sicurezza del prodotto alimentare. Infatti qualora si manifesti una non conformità di tipo igienico-sanitario, consente da un lato di risalire fino al punto della filiera in cui si è originato il problema, dall’altro di procedere, se necessario, con il ritiro “mirato” del prodotto.

La ISO 22005 recepisce le norme italiane UNI 10939:01 relativa a “Sistema di rintracciabilità nelle filiere agroalimentari” e UNI 11020:02 relativa “sistema di rintracciabilità nelle aziende agroalimentari” e si applica a tutto il settore agroalimentare

CERTIFICAZIONE N. 05/2018/RF – CCPB SRL

Prodotto: “Perlanera – La Cozza di Olbia)

Norma tecnica: UNI EN ISO 22005:2008

Profondità: Pesca del novellame, lavorazione/innesto, raccolta, sgranatura e cernita, depurazione, confezionamento, commercializzazione.

Elementi: Azienda, SAT, SAU, sito di allevamento, quantità, numero di lotto, processi di raccolta, sgranatura, depurazione e confezionamento.

Unità minima: Prodotto grezzo, Prodotto confezionato da kg.2 – kg.5 – kg.10

Estensione: Cozza (Mytilus galloprovincialis)

Obiettivi: Ricostruire la storia e l’origine del prodotto, garantire al Cliente un prodotto ottenuto da materie prime nate ed allevate in aree delimitate.

CERTIFICAZIONE N. 06/2018/RF – CCPB SRL

Prodotto: “Cuor di mare – Cozza reimmersa in Sardegna)

Norma tecnica: UNI EN ISO 22005:2008

Profondità: Immersione, raccolta, sgranatura e cernita, depurazione, confezionamento, commercializzazione.

Elementi: Origine materie prima UE, re immersione per almeno 10 giorni, Azienda, SAT, SAU, sito di allevamento, quantità, numero di lotto, processi di raccolta, sgranatura, depurazione e confezionamento.

Unità minima: Prodotto grezzo, Prodotto confezionato da kg.2 – kg.5 – kg.10

Estensione: Cozza (Mytilus galloprovincialis)

Obiettivi: Ricostruire la storia e l’origine del prodotto, garantire al Cliente un prodotto ottenuto con pratiche produttive particolarmente attente agli aspetti di salubrità.

 

analisi_26_01_17